L'Azienda




Mangiare all‘italiana

Fondata a Colonia da Bruno e Carmelo Cisamolo nel 1974 con lo scopo di diffondere in Germania i prodotti del proprio Pasticio di Roma, la Nadia si imponeva ben presto nel mercato tedesco per la qualità dei prodotti, per la professionalità commerciale e per il servizio alla clientela.
Con gli anni, a seguito di una intensa e costante collaborazione con i migliori produttori italiani, l‘offerta si allargava a tutta la gamma degli alimentari tipici regionali.
Oggi i prodotti a marchio Nadia e quelli delle marche selezionate e commercializzate dalla stessa sono sinonimo di qualità, genuinità e fedeltà all‘impegno di „Mangiare all‘italiana“, il motto che ha guidato l‘attività fin dalle sue origini.
Da oltre trent‘anni la Nadia porta sulla tavola dei consumatori più esigenti gli alimentari ed i vini più tipici e genuini, frutto di una costante ricerca di qualità e di equilibrio nutrizionale.










Storia

Nel 1945 Silvio Cisamolo si aggirava per le campagne fra Modena e Reggio Emilia alla ricerca di qualcosa che servisse a sfamare la famiglia. Erano sfuggiti dall‘Agro Pontino alla furia della guerra con un viaggio rocambolesco di tre settimane con cavalli e carretti attraverso paesi devastati, strade distrutte e ponti abbattuti. A Correggio vede alcune vecchie macchine accatastate sotto un portico di un vecchio mulino: una impastatrice, una gramola ed una pressa meccanica per la produzione della pasta. Non ha alcuna idea di come funzionino, ma lo stato in cui si trovano gli permette di comprarle con i pochi soldi di cui dispone e appena se lo può permettere ritorna a Latina per installarle in un piccolo locale nei pressi della stazione.
L‘italia ha fame, non c‘è quasi niente da poter comprare e, soprattutto, mancano i soldi. L‘Agro Pontino è stato bonificato e i coloni, ex combattenti della prima guerra mondiale, cominciano a mietere il primo grano. Silvio fa produrre le sue macchine a tempo pieno e fornisce ai poveri contadini un „prodotto di lusso“ prendendo il grano in pagamento.
È l‘inizio di una dinastia di pastai. I due figli maggiori ampliano la produzione con macchine più moderne e dopo alcuni anni si trasferiscono nella capitale dove fondano un pastificio che produce inizialmente tre tonnellate al giorno e, in successivi ampliamenti, arriva a produrne trenta tonnellate.
Nel 1959 l‘ultimogenito, Bruno, allora ventiduenne, inventa un dispositivo per l‘essiccazione automatica della pasta. In breve tempo arriva a produrlo in serie ed a venderlo in tutta l‘Italia ed all'estero. È ancora poco più di un ragazzo, ma nel settore della produzione della pasta si è già fatto un nome. Nel 1964 riceve una proposta da parte dell‘allora più grande produttore di pasta del mondo, Buitoni, ed assume il compito di Licensing Manager con l‘incarico di promuovere la concessione di licenze per l‘uso del marchio e di realizzare piccoli pastifici nei Paesi del mondo nei quali l‘importazione della pasta era ostacolata o addirittura proibita. Fino al 1977 vengono fondati pastifici in Kenya, Tanzania, Giordania, Iraq, Arabia Saudita, Grecia, Spagna, Guatemala e Brasile.
Una vita dedicata alla pasta e ai prodotti alimentari nei mercati più disparati del globo.
Nel 1974, con il fratello maggiore, fonda la Nadia in Germania. La ditta aveva il compito di vendere e diffondere in Germania la pasta prodotta nel pastificio di Roma. Il fratello dirige questa nuova attività fino alla fine del 1979 poi si ritira a Roma per occuparsi esclusivamente del pastificio. Bruno rileva le sue quote e comincia a pianificare l‘espansione dell‘attività e l‘evoluzione dei marchi Nadia, Cisamolo e Vineria dei Dotti. Intensificando la collaborazione con i migliori produttori italiani crea una serie di prodotti che vanno dalle conserve di verdura e di pesce alle paste ripiene ed ai salumi tipici, ecc., ecc...
Con il supporto dei migliori enologhi crea una gamma di vini rappresentativi delle regioni più importanti d'Italia.
Le partecipazioni alle maggiori fiere campionarie, come l‘Anuga di Colonia, la Prowein di Düsseldorf, il Sial di Parigi ed il FancyFoods di New York e di Chicago fanno conoscere i marchi Nadia e Cisamolo anche nei mercati d'esportazione.
 
Nel 2017 Dilyana Hristova acquisisce la gestione di Bruno Cisamolo, il quale dopo anni di appasionato lavoro va in pensione.










Prodotti e Marchi propri

Dal 1974 la Nadia porta sulla tavola dei consumatori più esigenti i prodotti tipici della cucina italiana creati in collaborazione con i più noti tecnologi e con le industrie produttive più all‘avanguardia.
 
NADIA
Il nome Nadia come marchio è dedicato alla difesa, allo sviluppo e alla promozione della cultura gastronomica italiana e delle tradizioni tipiche regionali.
Questo marchio ricopre un‘ampia gamma di prodotti tipici italiani fra i quali:
          - Pasta secca
          - Psta fresca 
          - Pasta ripiena
          - Olio d‘oliva
          - Aceto balsamico
          - Caffè espresso
          - Salumi 
          - Conserve di verdure
          - Conserve di pesce
 
 
 
CISAMOLO ETICHETTA NERA.
È un marchio dedicato essenzialmente ai vini italiani dalle denominazioni più importanti. Trova ampio consenso fra i bevitori più esigenti.
Alcuni vini accuratamente selezionati sono prodotti in quantità limitate e in bottiglie numerate.
Fra le denominazioni principali sono:
          - Nebbiolo d‘Alba DOC
          - Barbera d‘Asti Superiore DOC
          - Gavi di Gavi DOCG
          - Chianti Riserva DOCG
          - Montepulciano d‘Abruzzo VQPRD
          - Prosecco di Conegliano Spumante VQPRD
 
 
 
CISAMOLO "I CLASSICI" 
È un marchio tipico dei vini veneti di largo consumo.
Fra i DOC vi sono Soave, Bardolino e Valpolicella.
Fra i DGT Pinot Grigio, Chardonnay, Pinot Bianco, Merlot e Cabernet.
 
 
 
VINERIA DEI DOTTI 
Raggruppa vini tipici regionali delle regioni a vocazione enologica più provata, come il Piemonte e la Toscana.
Fra i più importanti vi sono:
          - Barbera d‘Asti DOC
          - Dolcetto d‘Ovada DOC
          - Grignolino d‘Asti DOC 
          - Gavi DOCG
          - Roero Arneis DOC
          - Chardonnay del Piemonte DOC
          - Chianti DOCG
          - Montepulciano d‘Abruzzo DOC





























Ler Marche commercializzate

Per offrire alla clientela il più ampio assortimento di prodotti alimentari tipici italiani la Nadia collabora da anni con i produttori più importanti d‘Italia. L‘assortimento comprende le marche seguenti:
 
ALIMENTARI
Riso italiano                 Riso Negri, Scotti, Gallo, Ferron,
                                    Di Meglio
Farina e polenta          Spadoni, Di Meglio, Valsugana
Olio d‘oliva                   Nadia, Cinquina, Redoro,
                                    Olearia del Chianti, Rebecchi
Aceto                           Nadia, Ponti, Bellei
Pomodori                     Nadia, Metelliana, Parmalat, Vitale,
                                    Di Meglio
Legumi                         Metelliana, Di Meglio
Conserve vegetali       Nadia, Cinquina, Giovagnini, Mauri
Conserve di carne       Montana, Simmenthal
Conserve di pesce       Nadia, Maruzzella, Rio Mare, Speca,
                                    Di Meglio, Mancin, Villaregia
Alimenti per l‘infanzia   Mellin, Plasmon, Nipiol
Sughi e salse               Nadia, Marabotto, Di Meglio,
                                    Giovagnini, Cinquina, Barilla, Carra
Formaggi                      Auricchio, Ambrosi, Fattorie Girau,
                                    Sifor, Defendi, Caseificio di Manciano,
                                    Sterilgarda
Salumi                          Nadia, Negrini, Renzini, Portalupi,
                                    Mera, Picar
Dolciari                         Di Meglio, Santa Rosa, Fabbri, Rigoni
Caffè espresso            Nadia, Illy, Segafredo, Lavazza, Ionia,
                                    Kimbo, Danesi
Antipasti                      Nadia, Mauri, Punto Verde, Giovagnini
Succhi di frutta             Valfrutta, Di Meglio, Dai, Sterilgarda
Biscotti e lievitati         Grisbi, Mulino Bianco, Sassellese,
                                    Dal Colle, Balconi, Di Meglio, Ipa,
                                    Melegatti, Motta, Maina, Balocco
Prod. da forno salati    GrissinBon, Roberto, Mulino Bianco,
                                    Vita Vigor, Dal Colle, La Spiga, Tenuta
Pasta fresca                Nadia, Alibert, Temporin, Labbate, Giglio
Pasta secca                 Nadia, Barilla, De Cecco, Iris, Columbro,
                                    Marabotto
Pasta ripiena               Nadia, Alibert, Temporin
 
 
 
VINI
Vini da Catering           Cisamolo, Vineria dei Dotti, Coprovi,
                                    Minini, Morettoni, Monteverdi,
                                    Montesanto, Ricaiano, Poggiofiorito,
                                    Meloni
Piemonte                     Cisamolo, Vineria dei Dotti, Neirano
Lombardia                   Monteverdi, Cortesole
Veneto, Trentino e Friuli    Cisamolo, Vineria dei Dotti,
                                    Mezzacorona, Valtenesi, Rauscedo,
                                    Da Ros, Negrar, Muzic, San Floriano,
                                    Ca‘ Montini, Minini, Monteverdi,
                                    Casa Delfrà
Emilia                           Cisamolo
Toscana                       Cisamolo, Vineria dei Dotti, Carpineto,
                                    Scopetani, Mantellassi
Umbria                         Morettoni
Abruzzo                       Cisamolo, Vineria dei Dotti, Poderi,
                                    Monteverdi
Lazio                            Coprovi
Marche                         Fazi Battaglia, Montesanto
Campania                     Linteo
Puglia                           Albano Carrisi, Linteo, Monteverdi
Sicilia                            Corte dei Mori, Linteo, Corvo,
                                    Feudo Arancio, Monteverdi,
                                    Donnafugata
Sardegna                     Meloni
 
 
 
GRAPPA E LIQUORI
                                    Cisamolo, Cima da Conegliano,
                                    Gagliano Marcati, Nardini,
                                    Silvio Carta 
 



Filosofia

La cucina italiana, con le sue tipiche caratteristiche regionali, è un modello di alimentazione sana ed equilibrata ed è una delle più apprezzate in tutto il mondo. Per questo „Mangiare all‘italiana“ vuol dire „mangiare bene“ e sopratturro „mangiare sano“. La Nadia ha fatto proprio questo principio e l‘ha assunto come motto a guida delle proprie attività.
I suoi prodotti nascono da un religioso rispetto per la salute dei consumatori, dallo zelo nella ricerca di nuovi prodotti, dalla tenacia nel controllo della qualità, dal rispetto per l‘ambiente in cui viviamo e dall‘amore intramontabile per la buona cucina tradizionale italiana.
Da sempre la Nadia segue e promuove l‘evoluzione di quelle tecnologie di produzione che mirano soprattutto a proteggere e difendere la salute e le esigenze dei consumatori utilizzando materie prime provenienti da un‘agricoltura tradizionale per un‘alimetazione sana ed equilibrata.
Per questo il suo marchio è sinonimo di qualità e genuinità.